Biografia

 

Christian Carlini nasce a Roma nel 1981, da sempre mostra un innato talento per l’arte in genere che lo porterà in adolescenza ad immergersi in essa ed in tutte le sue forme dalla musica al teatro, dalla scultura alla pittura. Sarà proprio quest’ultima ad attrarlo maggiormente; inizia studiando storia dell’arte e le tecniche pittoriche del passato, con un interesse particolare per le opere fiamminghe. Negli anni a seguire impiega il suo tempo più nello studio della pittura che nella sua esecuzione pratica in quanto manca un passaggio fondamentale, I’individuazione del genere pittorico che si fonde con la sua stessa natura artistica. Genere trovato in parte nelle opere fiamminghe ma incompleto, finchè non si imbatte nella metafisica conoscendo a fondo De Chirico. Nel connubio tra realismo e metafisica manca ancora una parte del suo essere, la materializzazione dell’anima creata, che verrà presto individuata nelle opere di Salvador Dalì. Il mix tra realismo, metafisica e surrealismo porterà l’artista ad imprimere su tela il proprio essere, divenendo in poco tempo un pittore di talento.

“Prendo in prestito dei corpi e degli oggetti, li dipingo per ricordare a me stesso la magia dell’equilibrio che regola l’Universo tutto. In questa magia l’anima mia risuona dell’unico suono che mi riporta a Dio” – Caravaggio

.

Utilizzando il sito, scrollando la pagina o proseguendo la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi